È nato Filippo. La gioia inespressa di un padre nel regalarsi alla propria famiglia. Aldo ha voluto accompagnare un fascio di girasoli con questa poesia:

“. . . . . .
Vi guardo.
Mamma e figlio,
da padre e marito.
Vi guardo incredulo
e commosso e felice.
. . . . .
I miei due splendori
abbracciati l’un l’altra.
Vi guardo senza  far altro.
Se non desiderare
per il prossimo eterno
di darvi tutto me stesso.”